#Bordeaux in rete: siti e blog per preparare il viaggio

Mentre ultimo i preparativi per Bordeaux, dove trascorrerò il weekend, butto giù due righe sui blog e i siti che ho consultato prima del viaggio. La mia ricerca è certamente lacunosa, dato che le ho dedicato poco tempo – il viaggio l’ho organizzato un po’ in extremis rispetto i miei soliti ritmi- tuttavia, qualcosa di buono l’ho scovato. Oltre alle guide turistiche (ho comprato su Amazon la guida Routard in francese, la più completa) infatti sono essenziali le informazioni reperite online: le dritte di chi vive nel luogo che visiteremo, i siti del turismo con gli spettacoli, le esposizioni, i concerti in tempo reale…tutto è più aggiornato e fresco rispetto alla carta stampata. Allora tuffiamoci in questa Bordeaux virtuale, mentre per un attimo metto da parte il panico da valigia, che, nonostante gli anni passati e i viaggi fatti, sembra non volermi abbandonare mai…

Si parte con il sito del turismo ufficiale di Bordeaux, disponibile anche in italiano, che con la sua ricchezza riflette le infinite opzioni di visita per un soggiorno in città. Ci sono le maggiori attrazioni, dai musei ai percorsi UNESCO, hotel, visite guidate, crociere fluviali e molto altro. La parte più originale è quella riservata a itinerari consigliati da un gruppo di Bordelais doc: ciascuno di loro propone un tema e un percorso in città.

Purtroppo non sempre dietro la superficie scintillante si nasconde una risposta efficiente al turista: sto ancora aspettando che arrivi una mail sulle mie richieste per le visite nei dintorni di Bordeaux. Non credo che arriveranno in tempo, se mai arriveranno, sono passati otto giorni e io parto domani.

Sul sito del turismo di Francia è possibile consultare la sezione dedicata a Bordeaux e alla Gironde, di cui la città è capoluogo.

Tourisme Aquitaine è il sito del turismo del Comitato regionale che propone itinerari interessanti, per tutti i gusti.

Molti suggerimenti li troverete sul sito ufficiale delle Guide Routard, suddivisi per informazioni pratiche (alloggi, mappe, noleggio auto, ristoranti etc.), luoghi da non perdere, forum di viaggiatori e tante altre dritte.

Sul sito di Informagiovani, come per molte altre destinazioni in tutt’Europa, viene tracciato dagli autori un quadro mediamente approfondito della città: informazioni generiche, cose da vedere, la storia, come arrivare e muoversi, la gastronomia, i ristoranti, i festival, l’università, la vita notturna. E’ scritto in italiano; ho notato che qualche informazione -più che altro dettagli- non è proprio esatta, ma il sito serve a fornire una presentazione generale della città e, in questo, riesce molto bene.

Ora veniamo ai blog: ce ne sono molti e per tutti i gusti. Ho osservato che molti bloggers si sono trasferiti qui da altre città, soprattutto dalla capitale. Sembra che siano sempre più numerosi Francesi che fanno questa scelta: a Bordeaux si viene a cercare quella dolcezza di vivere che spesso manca nella metropoli, cioè la tranquillità priva di noia. Bordeaux in effetti è una città di provincia che ora, dopo la riqualificazione dell’ultimo ventennio, vanta attrattive cosmopolite…

Les Itineraires de Charlotte è un blog consacrato alla scoperta dei vigneti di Bordeaux  e propone diversi itinerari a tema. L’autrice è una grintosa e giovane bordolese che si definisce una “blogger epicurea”. Anche in lingua inglese.

Autour de Cia è un blog scritto da una giovane bordolese, Cia, che sta per Cécilia: l’autrice, è una ragazza colta, piena di buon umore e appassionata d’arte. Ha vissuto un po’ dappertutto, Belgio, Canada e Italia ed ora si è stabilita da qualche anno a Bordeaux. Ha studiato storia dell’arte e scienze per la conservazione dei beni culturali, un mix vincente che ha affinato le sue doti di blogger. Non dovete pensare che l’autrice scriva qualcosa di troppo impegnativo, il blog in effetti è piacevole e leggero: tratta di moda, bellezza, musei, arte, food, etc. Nel suo contenitore (categoria “Voyage” o inserendo nella barra di ricerca “Bordeaux”) troverete interessanti articoli che riguardano la città dai negozi, ai musei, ai festival e alla street art.

Passion Aquitaine si occupa della promozione e valorizzazione della regione storica d’Aquitania. E’ nato un paio d’anni fa dalle mani di sei bloggers (ciascuno si occupa della sua zona) ed è suddiviso nei dipartimenti della regione. Ci sono articoli interessanti e originali, come quello sui 10 bar più insoliti di Bordeaux.

Camille in Bordeaux è il “blog des bon plans à Bordeaux”, scritto anche in lingua inglese e tedesca. Il blog parla un po’ di tutto, dal benessere, al cibo, ai viaggi. Nella sezione “Sorties” troverete idee viaggio per Bordeaux e dintorni, dai festival alle esposizioni, agli eventi sportivi. La ventenne Camille è anche lei una bordelaise d’adoption: si è trasferita in città da una decina d’anni e se n’è subito innamorata. Ha creato anche “Les Instantanés Bordeaux” con Florian de 71bis Edition, cartoline postali dedicate a Bordeaux e alla sua regione e ha partecipato alla stesura di una guida locale.

Les Pavés bordelais è dedicato al lifestyle di Bordeaux nei suoi molteplici aspetti; la blogger Alexandra, una freelance della comunicazione web, condivide le sue scoperte in merito a golosità, uscite, idee viaggio low cost, moda, bellezza.

Art & daily fix è il blog perfetto se siete alla ricerca di street art ed esposizioni d’avanguardia; nella categoria “Bordeaux” troverete bellissimi scatti e testi di qualità.

 Les Chroniques de Didi tratta degli avvenimenti del dipartimento dell’Alta Gironda, Si parla di musica, teatro, cucina, cinema, con umorismo e ironia.

GavéBon è la creazione di una coppia che si è trasferita a Bordeaux da una decina d’anni. Ci troverete indicazioni utili sull’attualità di Bordeaux: mercati, festival, concerti, mostre.

 American mom in Bordeaux è scritto in inglese da una newyorkese che si è trasferita a Bordeaux nel 2011. Come suggerisce il titolo, Jennifer, l’autrice, è una mamma e quindi nel blog troverete anche indicazioni per vacanze in famiglia. La blogger fa anche da guida ed è disponibile per tour privati o in gruppo a Bordeaux, oltre a dare consigli per espatriare in Francia.

La penderie de Chloé non è certo un blog carico di informazioni per il turista perché si concentra soprattutto sulla moda, ma al suo interno c’è la categoria Bordeaux con qualche idea interessante e gli indirizzi per ristoranti, shopping etc.; inoltre l’autrice, la ventiseienne Chloé che fa la redattrice web oltre che la blogger, scatta le foto dei suoi outfits in location molto intriganti, tutti panorames bordelais caratteristici, dal Pont de Pierre alla Cité du Vin.

Bene, dopo questa panoramica torno ai miei bagagli: a peggiorare la situazione è arrivato il meteo, con i suoi temporali previsti nel weekend. Oh là là…où est-il mon parapluie??!

Lascia un commento